Intervento precoce (nascita-3 anni)

Il New Jersey Early Intervention System (NJEIS) sotto il Dipartimento della Salute implementa il sistema statale di servizi del New Jersey per neonati e bambini piccoli, dalla nascita ai 3 anni, con ritardo dello sviluppo o disabilità e le loro famiglie. I programmi statali di intervento precoce sono disciplinati dalla Parte C dell'Individuals with Disabilities Education Act (IDEA).

Poiché l'età mediana della diagnosi è compresa tra 3 e 5 anni, l'opportunità di servizi di intervento precoce a volte viene del tutto persa. Tuttavia, accedere all'intervento il prima possibile può migliorare i risultati.

Idoneità

Nel New Jersey, i bambini vengono valutati utilizzando uno strumento di valutazione standardizzato e sono idonei per NJEIS quando:

  • 2 o più aree di sviluppo sono ritardate al di sotto della media degli altri bambini; O

  • Quando un'area di sviluppo mostra un ritardo significativo.

In termini tecnici, i bambini sono considerati ammissibili quando stanno vivendo un ritardo nello sviluppo che soddisfa questi criteri:

  • 1.5 deviazione standard al di sotto della media in ciascuna delle due aree di sviluppo funzionale (punteggio inferiore a circa il 90% dei bambini della loro età); O

  • 2.0 deviazione standard al di sotto della media in un'area di sviluppo funzionale (punteggio inferiore a circa il 98% dei bambini della loro età); O

  • Condizione fisica o mentale diagnosticata che ha un'alta probabilità di provocare un ritardo dello sviluppo.

I bambini sono valutati nelle seguenti aree di sviluppo:

  • Sviluppo fisico

  • Sviluppo sociale ed emotivo

  • Sviluppo cognitivo

  • Funzionamento adattivo

  • Sviluppo della comunicazione

I bambini con una diagnosi documentata di un disturbo dello spettro autistico sono considerati idonei per il NJEIS.

Accesso ai servizi di intervento precoce

Un genitore interessato ad accedere ai servizi NJEIS deve chiamare il numero 888.653.4463. Un coordinatore del servizio parlerà con le famiglie delle loro preoccupazioni. Se la famiglia acconsente, il coordinatore del servizio lavorerà con la famiglia per programmare una valutazione dei livelli di sviluppo e dei bisogni del bambino. I bambini che hanno una diagnosi prima del loro rinvio a NJEIS avranno anche una valutazione condotta da un team NJEIS per determinare i livelli e le esigenze di sviluppo. I servizi di valutazione e valutazione sono forniti a spese pubbliche senza alcun costo per le famiglie.

Servizi

Dopo il processo di valutazione, durante un incontro con la famiglia, il coordinatore del servizio, almeno un membro del gruppo di valutazione e chiunque altro la famiglia desideri includere, viene scritto un Piano di servizio familiare individualizzato (IFSP). L'IFSP è un documento scritto che identifica i servizi e gli aiuti necessari per il bambino e la famiglia. Si basa sulle informazioni raccolte dalla famiglia, nonché sulla valutazione e valutazione.

Affinché il bambino possa ricevere i servizi, il genitore deve acconsentire al piano. I genitori hanno il diritto di revocare il consenso in qualsiasi momento. Tra i servizi offerti, i genitori possono rifiutare alcuni servizi e accettarne altri. Il piano viene rivisto ogni sei mesi, o con maggiore frequenza, a seconda dei casi, per assicurarsi che continui a soddisfare i bisogni del bambino e della famiglia. Almeno una volta all'anno, i genitori partecipano a una riunione per esaminare i risultati dei loro figli e i servizi IFSP per eventuali modifiche necessarie. L'incontro deve tenersi in un'ora e in un luogo convenuti alla famiglia e nella lingua o nel metodo di comunicazione utilizzato nella loro abitazione.

L'intervento precoce può comprendere i seguenti servizi:

  • Tecnologia assistiva

  • Servizi di audiologia

  • Formazione familiare, consulenza e visite domiciliari

  • Servizi sanitari

  • Servizi medici

  • Servizi infermieristici

  • Servizi di nutrizione

  • Terapia occupazionale

  • Terapia fisica

  • Logoterapia

  • Lavoro sociale

  • Trasporti in Damanhur

  • servizi Vision

  • Istruzioni speciali (il New Jersey usa il termine Developmental Intervention)

  • Servizi psicologici

  • Servizi di coordinamento dei servizi

Passaggio all'asilo

Una parte importante dei servizi di intervento precoce consiste nell'assistere i bambini e le famiglie a rendere il passaggio dal programma di intervento precoce il più agevole possibile. Questo processo è chiamato transizione. Quando un bambino ha circa 2 anni e mezzo, si terrà un incontro informativo sulla transizione con i genitori, il coordinatore del servizio e altri che hanno lavorato con il bambino e la famiglia per iniziare a pianificare i servizi e gli aiuti che potrebbero essere necessari quando il bambino compie 3 anni. Come in altri incontri sui bisogni e sui progressi del bambino, è essenziale che i genitori facciano parte della pianificazione. Quando un bambino si avvicina ai 3 anni di età, il coordinatore del servizio aiuterà con il passaggio dall'intervento precoce a un programma prescolare che può essere fornito dal distretto scolastico locale e/o da altri fornitori di servizi, in base alle esigenze del bambino.

Contributo finanziario

Il Dipartimento della Salute ha istituito un sistema di partecipazione ai costi familiari per determinare la capacità di ciascuna famiglia di contribuire ai servizi NJEIS. Sulla base delle dimensioni della famiglia e del reddito familiare, NJEIS determina la co-pagamento orario per una famiglia. Tale importo non può eccedere il costo effettivo del servizio e non sarà superiore al 5% del reddito mensile della famiglia. Le famiglie con un reddito annuo pari o superiore al 300% del livello di povertà federale dovranno partecipare ai costi dei servizi NJEIS forniti. Le famiglie devono accettare di fornire la documentazione di reddito richiesta per determinare la partecipazione ai costi della famiglia per i servizi. Clic per saperne di più, clicca qui per ulteriori informazioni sui contributi di partecipazione ai costi.

Suggerimenti utili per ricevere servizi di intervento precoce appropriati

Il coordinatore del servizio dovrebbe comprendere appieno i bisogni del bambino e della famiglia. Allo stesso modo, i genitori dovrebbero acquisire familiarità con la terminologia NJEIS e ciò che il sistema fa e non offre. Ad esempio, in NJEIS, uno dei servizi si chiama "Intervento sullo sviluppo" e assume molte forme in base ai bisogni del bambino.

I metodi basati sui principi e le pratiche dell'analisi comportamentale applicata (ABA) rientrano nella categoria dell'intervento sullo sviluppo. Quindi, se un genitore volesse chiedere Servizi ABA, possono farlo nell'ambito della discussione su quale tipo di intervento sullo sviluppo considerano la soluzione migliore per il proprio bambino e la propria famiglia.

Diritti della famiglia

I diritti della famiglia durante l'accesso ai servizi di intervento precoce includono:

  • Il diritto di scegliere di utilizzare i servizi offerti dal Coordinatore dei servizi dei servizi speciali per bambini, adulti e interventi precoci
  • Il diritto di dire no ad alcuni servizi e di scegliere solo i servizi desiderati
  • Il diritto di essere coinvolti nelle decisioni prese riguardo al proprio figlio
  • Il diritto di avere tutte le informazioni spiegate loro nella loro lingua principale o in altri modi che capiranno
  • Il diritto allo sviluppo di un Piano di servizi familiari individualizzato (IFSP) entro 45 giorni dalla data di invio del bambino se ritenuto idoneo ai servizi
  • Il diritto a ricevere i servizi elencati nel Piano dei Servizi Familiari Individualizzati (IFSP)
  • Il diritto di rinvio, valutazione e valutazione, sviluppo e revisione dell'IFSP, coordinamento dei servizi e protezione dei diritti della famiglia a costo zero. Ai genitori possono essere addebitati altri servizi, ma l'impossibilità di pagare non impedirà al bambino di ricevere aiuto
  • Il diritto di chiedere di cambiare i coordinatori del servizio
  • Il diritto a ricevere servizi negli ambienti naturali del bambino
  • Il diritto di avere tutte le informazioni sul bambino trattate come private e riservate
  • Il diritto di rivedere in qualsiasi momento il record di intervento precoce del bambino e della famiglia
  • Il diritto a procedure di risoluzione dei conflitti per dirimere eventuali disaccordi sui servizi relativi al bambino e alla famiglia

Se una famiglia non riesce a raggiungere un accordo con il coordinatore dei servizi sui servizi per il bambino, o ritiene che il coordinatore dei servizi per il bambino non stia fornendo i servizi nell'IFSP, ci sono misure specifiche da intraprendere. Queste procedure sono descritte nel Manuale sui diritti della famiglia del sistema di intervento precoce del New Jersey.

Child Development

A volte, i genitori hanno preoccupazioni per lo sviluppo dei loro figli. Si chiedono se i loro figli stiano raggiungendo le pietre miliari dello sviluppo in tempo. Spesso i genitori non sono sicuri di quali pietre miliari dello sviluppo dovrebbero raggiungere i loro figli e a quale età dovrebbero raggiungerli. Visita il nostro Diagnosi sezione per familiarizzare con le attività comuni che il bambino dovrebbe essere in grado di svolgere durante le diverse fasi dello sviluppo.